Posizionamento web SEO

Le chiavi per posizionare una pagina web

By 11 Ottobre, 2018 29 Ottobre, 2018 No Comments
SEO barcelona

Vuoi inserire il tuo sito web tra i primi risultati di ricerca? Implementa questi 5 suggerimenti di Posizionamento SEO e moltiplica il traffico sul tuo sito web. Prendi nota!

Se hai appena creato il sito web della tua azienda o lo hai avuto per un lungo periodo ma non puoi ricevere visite e vendere i tuoi prodotti o servizi, ti consiglio di dedicare un po ‘di tempo a fare una buona strategia SEO.

Ci sono molti fattori da tenere in considerazione quando si posiziona un sito Web, ma in questo post voglio solo mostrarvi quelli che hanno funzionato meglio per me oggi e per il 2017.

Se segui questi suggerimenti SEO per posizionare un sito web nel 2017, caricerai alcune posizioni in breve tempo.

Linkbuilding

Il primo dei consigli SEO riguarda Linkbuilding. Google vede i collegamenti come raccomandazioni. Cioè, se un sito web mette un link che punta alla tua pagina, capisci che ti sta raccomandando e, se il Web ha molta rilevanza e autorità, la pagina collegata salirà di alcune posizioni di successo, specialmente se è molto bassa.

Tuttavia, questi collegamenti, chiamati anche collegamenti a ritroso, non possono essere di alcun tipo.

Ci sono collegamenti Do Segui e No Segui. L’ex passerà dalla pagina di origine alla pagina di destinazione mentre il secondo no.

Come puoi immaginare, quelli che ci interessano sono i Do Follow che provengono da siti Web con un’autorità di dominio elevata. Più è alto, maggiore è il push up nei risultati.

Per questo motivo, ti consiglio di iniziare a ricevere link di qualità o collegamenti a ritroso dalle pagine Web correlate al tuo argomento e che hanno un’autorità di dominio superiore alla tua. La tua posizione SEO ti ringrazierà.

Keyword Research

Il secondo consiglio SEO per il 2017 è che fai una buona ricerca per parole chiave poiché è la base di qualsiasi strategia SEO.

Non aiuta a ottimizzare il tuo sito web e i tuoi contenuti con parole chiave che hanno poche ricerche o il cui livello di competenza è molto alto.

Pertanto, prima di effettuare qualsiasi ottimizzazione, raccomando di annotare in un elenco le parole chiave che si desidera posizionare e passare a uno strumento per le parole chiave come KWFinder e vedere se compensa il loro utilizzo o, se, al contrario, ci sono altre alternative che potrebbero essere più interessante per te

L’opzione ottimale non è scegliere parole chiave con molte ricerche. La cosa migliore è scegliere come target le parole chiave a media e lunga coda che, sebbene abbiano meno ricerche mensili, hanno una concorrenza più bassa che puoi gestire.

Affinché tu sappia fare una buona ricerca di parole chiave con KWFinder, ecco un video esplicativo dell’intero processo, passo dopo passo e da zero:

URL amichevole con parole chiave

Uno dei fattori che funzionano meglio ora e continuerà a farlo nel 2017 è l’introduzione della parola chiave principale nel nome di dominio e negli URL delle restanti sezioni.

Se non hai ancora avviato il tuo progetto e vuoi posizionarlo il più rapidamente possibile, ti consiglio di scegliere il tuo dominio pensando alla tua parola chiave principale. Cioè, se per esempio hai un fioraio a Barcellona, ​​un buon nome di dominio sarebbe floristeriabarcelona.com.

D’altra parte, il resto degli URL del tuo sito web deve essere amichevole. Ciò significa che è necessario inserire parole chiave che abbiano senso con il contenuto nella slug dell’URL, al fine di evitare l’uso di parametri e caratteri rari che una persona non capisce.

Se usi un CMS come WordPress, gli URL predefiniti non sono amichevoli, quindi devi andare su Impostazioni> Link permanenti e selezionare l’opzione “Nome della voce”. In questo modo, ogni volta che crei una nuova pagina o articolo, l’URL conterrà il titolo descritto. Tuttavia, ti consiglio comunque di modificarlo e accorciarlo lasciando solo le parole chiave principali.

CTR + percentuale di ritorno

Un altro dei consigli SEO che avranno successo nel 2017 è quello di prendersi cura della frequenza di rimbalzo e cercare di aumentare il CTR.

Il CTR è la percentuale di clic che i tuoi risultati hanno rispetto agli orari visualizzati nel SERPS di Google. Se gli utenti fanno clic molto sulle tue pagine, piuttosto che su quelle che hai sopra, Google capirà che il tuo link è migliore dei tuoi concorrenti e salirà a poco a poco.

La frequenza di rimbalzo è la percentuale di utenti che sono andati sul tuo sito web e sono tornati da dove sono venuti, senza interagire con esso. Ciò si verifica principalmente perché il tuo titolo annuncia qualcosa che non viene mostrato nel contenuto o perché hai qualche problema di usabilità e responsività per alcuni dispositivi specifici.

Per il 2017 Google ha già detto che l’esperienza dell’utente sarà uno dei fattori chiave del posizionamento. E il CTR e la percentuale di rimbalzo legata sono uno dei migliori indicatori di ciò.

Ti faccio un esempio

Immagina che un utente cerchi Google per una parola chiave e il risultato sia il secondo. La persona di solito clicca sul primo e verifica se era quello che stava cercando. Se quando raggiungi la pagina non trovi ciò che stai cercando e lo lasci, Google lo prenderà come un punto negativo per quel Web.

Inoltre, se quella stessa persona va al secondo risultato e rimane su quel sito perché ha trovato quello che cercava, oltre a caricare il CTR e ad abbassare il tasso di rimbalzo, Google capirà che il secondo risultato è migliore del primo. e cambierà le posizioni se questo comportamento viene ripetuto con più persone.

Ottimizzazione SEO nella pagina

La SEO On Page e tutti i suoi fattori sono uno dei punti essenziali che non potevano mancare in questo elenco di suggerimenti SEO per posizionare un sito web nel 2017.

Ricorda che dopo aver selezionato le tue parole chiave principali, dovresti usarle nei contenuti generati posizionandoli nei titoli, nei sottotitoli, nel corpo del tuo contenuto, nell’attributo alt delle immagini, nel tag meta description, ecc.

Inoltre, nel 2017 sarà ancora più importante la velocità di caricamento del tuo Web a causa del continuo aumento dell’uso dello smartphone per navigare in Internet, quindi prenditi cura di questo aspetto se non vuoi restare indietro.

 

Fonte: blog.fromdoppler.com

 

WhatsApp WhatsApp us